Le attività motorie non sono mai state, storicamente e per diverse ragioni, una delle preoccupazioni cardine della scuola italiana. Problemi legati alle strutture, alla dimensione organizzativa e alla formazione degli insegnanti ne hanno a lungo ostacolato il cammino, tanto che molti hanno malinconicamente attribuito all’educazione fisica il ruolo di Cenerentola della scuola. Alla progressiva rivalutazione dell’attività fisica a cui si è assistito negli ultimi anni, non è corrisposta altrettanta attenzione - tanto a livello normativo, quanto a quello dell’innovazione didattica - nella ridefinizione delle finalità, dei contenuti e delle modalità operative della disciplina. Il manuale è nato dalla collaborazione di un gruppo di docenti dell’indirizzo Scienze Motorie della SSIS del Veneto e dei corsi di laurea in Scienze Motorie delle Università di Padova e di Verona e si propone di offrire un contributo di riflessione sulle tematiche dell’insegnamento dell’educazione fisica e motoria nella scuola. Raccoglie contributi che riguardano: l’epistemologia dell’educazione fisica e delle scienze motorie; le relazioni tra attività fisica giovanile e salute le forme del gioco e il senso del giocare; l’analisi delle capacità e delle competenze motorie; l’apprendimento delle abilità motorie; gli stili e le strategie di insegnamento; le misure e la verifica dei risultati; le potenzialità dell’educazione fisica nell’integrazione dell’allievo disabile; la dimensione espressiva delle attività motorie; l’integrazione tra scuola e territorio.

Insegnare/Apprendere in Educazione Fisica:problemi e prospettive

CARRARO, ATTILIO;
2004

Abstract

Le attività motorie non sono mai state, storicamente e per diverse ragioni, una delle preoccupazioni cardine della scuola italiana. Problemi legati alle strutture, alla dimensione organizzativa e alla formazione degli insegnanti ne hanno a lungo ostacolato il cammino, tanto che molti hanno malinconicamente attribuito all’educazione fisica il ruolo di Cenerentola della scuola. Alla progressiva rivalutazione dell’attività fisica a cui si è assistito negli ultimi anni, non è corrisposta altrettanta attenzione - tanto a livello normativo, quanto a quello dell’innovazione didattica - nella ridefinizione delle finalità, dei contenuti e delle modalità operative della disciplina. Il manuale è nato dalla collaborazione di un gruppo di docenti dell’indirizzo Scienze Motorie della SSIS del Veneto e dei corsi di laurea in Scienze Motorie delle Università di Padova e di Verona e si propone di offrire un contributo di riflessione sulle tematiche dell’insegnamento dell’educazione fisica e motoria nella scuola. Raccoglie contributi che riguardano: l’epistemologia dell’educazione fisica e delle scienze motorie; le relazioni tra attività fisica giovanile e salute le forme del gioco e il senso del giocare; l’analisi delle capacità e delle competenze motorie; l’apprendimento delle abilità motorie; gli stili e le strategie di insegnamento; le misure e la verifica dei risultati; le potenzialità dell’educazione fisica nell’integrazione dell’allievo disabile; la dimensione espressiva delle attività motorie; l’integrazione tra scuola e territorio.
9788883585357
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/1340617
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact