Per la storia dell'editio princeps della Biblioteca: il Vat. Pal. Gr. 421-422