La sinistra e il '56 in Italia e Francia