Alcune osservazioni sull'uso del termine di sorgente di calore radiante nelle teorie di certi conduttori rigidi