Dal 2000 un team multidisciplinare di archeologi, geologi, chimici e paleobotanici conduce indagini congiunte a Ca'Tron, un’azienda agricola estesa 11 kmq situata presso la laguna nord di Venezia e anticamente compresa nell’agro orientale del centro veneto-romano di Altinum. Nel presente contributo vengono analizzati due insediamenti rurali, entrambi frequentati dal I al IV-V sec. d.C., ma diversi per caratteristiche planimetriche e per ruolo economico: il primo era una villa rustica dotata di vari annessi, il secondo un centro specializzato nell’allevamento ovino, con confronti nella Provenza romana (Crau d'Arles). Particolarmente rilevanti ai fini della comprensione delle attività economiche sono state le analisi del terreno di tipo chimico e biologico, che hanno consentito di definite la destinazione degli spazi e degli ambienti, e lo studio dei reperti archeozoologici, che hanno confermato che i due insediamenti sfruttavano in modo differente la risorsa animali, in un caso allevando animali di media taglia (caprovini e suini) (sito M), nell'altro caso prevalentemente bovini (sito A). I risultati della ricerca consentono di ricostruire nell’agro orientale di Altino un’economia complementare e integrata, che garantiva la pratica di tutte le attività vitali per la comunità: agricoltura e allevamento, in particolare degli ovini. Il complesso scavato nel sito M di Ca’Tron attesta la pratica di un allevamento intensivo e stanziale di una razza ovina delicata, che produceva una lana rinomata nell’antichità per la morbidezza e che utilizzava strutture di stabulazione autonome. Sembra probabile quindi che nella Venetia fossero praticate entrambe le forme di allevamento, stanziale e transumante, in relazione alla razza; una situazione simile a quella documentata per l’Apulia e Calabria.

Agricoltura e allevamento nell'agro orientale di Altino: il caso di Ca'Tron

BUSANA, MARIA STELLA;GHIOTTO, ANDREA RAFFAELE;NARDI, SERENELLA;PIZZEGHELLO, DIEGO;
2012

Abstract

Dal 2000 un team multidisciplinare di archeologi, geologi, chimici e paleobotanici conduce indagini congiunte a Ca'Tron, un’azienda agricola estesa 11 kmq situata presso la laguna nord di Venezia e anticamente compresa nell’agro orientale del centro veneto-romano di Altinum. Nel presente contributo vengono analizzati due insediamenti rurali, entrambi frequentati dal I al IV-V sec. d.C., ma diversi per caratteristiche planimetriche e per ruolo economico: il primo era una villa rustica dotata di vari annessi, il secondo un centro specializzato nell’allevamento ovino, con confronti nella Provenza romana (Crau d'Arles). Particolarmente rilevanti ai fini della comprensione delle attività economiche sono state le analisi del terreno di tipo chimico e biologico, che hanno consentito di definite la destinazione degli spazi e degli ambienti, e lo studio dei reperti archeozoologici, che hanno confermato che i due insediamenti sfruttavano in modo differente la risorsa animali, in un caso allevando animali di media taglia (caprovini e suini) (sito M), nell'altro caso prevalentemente bovini (sito A). I risultati della ricerca consentono di ricostruire nell’agro orientale di Altino un’economia complementare e integrata, che garantiva la pratica di tutte le attività vitali per la comunità: agricoltura e allevamento, in particolare degli ovini. Il complesso scavato nel sito M di Ca’Tron attesta la pratica di un allevamento intensivo e stanziale di una razza ovina delicata, che produceva una lana rinomata nell’antichità per la morbidezza e che utilizzava strutture di stabulazione autonome. Sembra probabile quindi che nella Venetia fossero praticate entrambe le forme di allevamento, stanziale e transumante, in relazione alla razza; una situazione simile a quella documentata per l’Apulia e Calabria.
La lana nella Cisalpina romana: economia e società. Studi in onore di Stefania Pesavento Mattioli
9788897385301
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/176795
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact