Scopo dello studio: L’acquedotto vestibolare largo è una delle malformazione più comuni dell’orecchio interno radiologicamente identificata. La caratteristica clinica audiologica più rilevante di tale malformazione è l’ipoacusia neurosensoriale fluttuante progressiva. Nel presente lavoro verranno esposte le caratteristiche audiologiche di paziente affetti da ipoacusia neurosensoriale fluttuante con evidenza neuroradiologica di acquedotto vestibolare largo. Materiali e metodi: I 17 pazienti riportati in questo studio sono stati selezionati tra quelli che sono giunti per il nostro Servizio per ipoacusia neurosensoriale bilaterale, fluttuante e progressiva negli ultimi cinque anni. Ai fini di stabilire la diagnosi eziologica sono stati sottoposti allo studio per immagini della capsula otica mediante tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica nucleare (RMN) per la ricerca di malformazioni e/o displasie cocleari. Risultati: lo studio neuroradiologico ha evidenziato in quattro pazienti oltre alla presenza dell’acquedotto vestibolare largo anche malformazioni del vestibolo labirintico, del labirinto posteriore e del condotto uditivo interno. Nel corso del follow-up in due casi la progressione dell’ipoacusia fluttuante ha determinato un’anacusia; in quattro casi l’entità della malformazione si correlava con l’asimmetria di soglia audiometrica. Discussione: la ricerca di malformazioni della capsula otica ed in particolare dell’acquedotto vestibolare largo mediante studio neuro radiologico (TC e RMN) rimane l’indagine di scelta per la diagnosi eziologica delle ipoacusie neurosensoriali non genetiche, fluttuanti e progressive.

Rilevanza della diagnostica per immagini nella diagnosi delle ipoacusie neurosensoriali fluttuanti e progressive.

CAMA, ELONA;SANTARELLI, ROSAMARIA;ARSLAN, EDOARDO
2009

Abstract

Scopo dello studio: L’acquedotto vestibolare largo è una delle malformazione più comuni dell’orecchio interno radiologicamente identificata. La caratteristica clinica audiologica più rilevante di tale malformazione è l’ipoacusia neurosensoriale fluttuante progressiva. Nel presente lavoro verranno esposte le caratteristiche audiologiche di paziente affetti da ipoacusia neurosensoriale fluttuante con evidenza neuroradiologica di acquedotto vestibolare largo. Materiali e metodi: I 17 pazienti riportati in questo studio sono stati selezionati tra quelli che sono giunti per il nostro Servizio per ipoacusia neurosensoriale bilaterale, fluttuante e progressiva negli ultimi cinque anni. Ai fini di stabilire la diagnosi eziologica sono stati sottoposti allo studio per immagini della capsula otica mediante tomografia computerizzata (TC) e risonanza magnetica nucleare (RMN) per la ricerca di malformazioni e/o displasie cocleari. Risultati: lo studio neuroradiologico ha evidenziato in quattro pazienti oltre alla presenza dell’acquedotto vestibolare largo anche malformazioni del vestibolo labirintico, del labirinto posteriore e del condotto uditivo interno. Nel corso del follow-up in due casi la progressione dell’ipoacusia fluttuante ha determinato un’anacusia; in quattro casi l’entità della malformazione si correlava con l’asimmetria di soglia audiometrica. Discussione: la ricerca di malformazioni della capsula otica ed in particolare dell’acquedotto vestibolare largo mediante studio neuro radiologico (TC e RMN) rimane l’indagine di scelta per la diagnosi eziologica delle ipoacusie neurosensoriali non genetiche, fluttuanti e progressive.
XXXII Congresso della Società Italiana di Audiolgoia e Foniatria. Screening uditivi e diagnosi precoce.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/176954
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact