La variabilità del mercato odierno richiede una continua evoluzione ed innovazione dei prodotti offerti ed una loro sempre più spinta diversificazione. L’introduzione del concetto d’automazione flessibile ha segnato il passaggio da politiche aziendali mirate alla produzione di grandi volumi di merci standardizzate a politiche “market-oriented”, all’interno delle quali ci si scontra sovente con una personalizzazione sempre più spinta dei prodotti offerti con il fine di soddisfare segmenti di mercato diversificati. In quest’ottica, l’obiettivo del presente lavoro è quello di proporre un nuovo approccio alla “curva caratteristica di prodotto” per estendere tale metodo di analisi alle situazioni aziendali che nella pratica si osservano più di frequente: decidere la convenienza del passaggio da una politica di produzione di tipo job-shop ad una di tipo flow-shop nel caso di produzione monoprodotto a lotti. In tale memoria, si è cercato di adattare il modello di Deming, di CCT (produzione monoprodotto in linea) a condizioni aziendali in cui i tempi di fermo impianto (per set-up, manutenzione ecc.) non possono essere trascurati nella normale pianificazione della produzione: lotto singolo monoprodotto ma con tempo di set-up rilevante rispetto al tempo disponibile e multilotto monoprodotto con fermo impianto obbligato tra due lotti consecutivi.

Nuovo approccio alla curva caratteristica di prodotto: produzioni in linea monoprodotto per lotti

GAMBERI, MAURO;PERSONA, ALESSANDRO
2003

Abstract

La variabilità del mercato odierno richiede una continua evoluzione ed innovazione dei prodotti offerti ed una loro sempre più spinta diversificazione. L’introduzione del concetto d’automazione flessibile ha segnato il passaggio da politiche aziendali mirate alla produzione di grandi volumi di merci standardizzate a politiche “market-oriented”, all’interno delle quali ci si scontra sovente con una personalizzazione sempre più spinta dei prodotti offerti con il fine di soddisfare segmenti di mercato diversificati. In quest’ottica, l’obiettivo del presente lavoro è quello di proporre un nuovo approccio alla “curva caratteristica di prodotto” per estendere tale metodo di analisi alle situazioni aziendali che nella pratica si osservano più di frequente: decidere la convenienza del passaggio da una politica di produzione di tipo job-shop ad una di tipo flow-shop nel caso di produzione monoprodotto a lotti. In tale memoria, si è cercato di adattare il modello di Deming, di CCT (produzione monoprodotto in linea) a condizioni aziendali in cui i tempi di fermo impianto (per set-up, manutenzione ecc.) non possono essere trascurati nella normale pianificazione della produzione: lotto singolo monoprodotto ma con tempo di set-up rilevante rispetto al tempo disponibile e multilotto monoprodotto con fermo impianto obbligato tra due lotti consecutivi.
Atti del XXX Convegno Nazionale Impiantistica Italiana ANIMP-OICE-UAMI
8888198024
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/187309
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact