La frattura originaria. Psicologia della mafia tra nichilismo e omnicrazia