Il 9 maggio 2009, Giornata della Memoria in ricordo delle vittime del terrorismo, promosso dal Presidente della Repubblica, si è svolto l’incontro tra le vedove Calabresi e Pinelli. Una cerimonia di riconciliazione che, ridefinendo i confini tra vittime e carnefici, si è espressa a livello culturale davanti al pubblico dei cittadini italiani, imponendo una particolare cornice simbolica sugli eventi. Adottando un framework teorico che, partendo dagli studi di Goffman, arriva alla loro applicazione nel campo della comunicazione mediale, integrato dai contributi di Nadler, faremo riferimento a questo case study per comprendere quale riconciliazione caratterizza i processi politici che puntano a ricomporre la “frattura d’Italia” originata dagli anni di piombo. Lo scopo specifico della ricerca è analizzare i frames dei media che hanno incorniciato l’evento. I principlai risultati ottenuti, evidenziano la valenza simbolica assegnata alla vicenda quale “cerimonia di purificazione collettiva” dall’odio e insieme passo “storico” per affrancarsi dagli anni di piombo. Emerge altresì quanto i media abbiano messo a tema le emotional barriers sul piano interpersonale, e quasi esclusivamente riferite al percorso psicologico della vedova Pinelli.

Rituali di riconciliazione. Gli anni di piombo tra processi politici e ricostruzione della memoria nazionale: Case study dell’incontro tra le vedove Calabresi e Pinelli

ZAMPERINI, ADRIANO;MENEGATTO M;
2010

Abstract

Il 9 maggio 2009, Giornata della Memoria in ricordo delle vittime del terrorismo, promosso dal Presidente della Repubblica, si è svolto l’incontro tra le vedove Calabresi e Pinelli. Una cerimonia di riconciliazione che, ridefinendo i confini tra vittime e carnefici, si è espressa a livello culturale davanti al pubblico dei cittadini italiani, imponendo una particolare cornice simbolica sugli eventi. Adottando un framework teorico che, partendo dagli studi di Goffman, arriva alla loro applicazione nel campo della comunicazione mediale, integrato dai contributi di Nadler, faremo riferimento a questo case study per comprendere quale riconciliazione caratterizza i processi politici che puntano a ricomporre la “frattura d’Italia” originata dagli anni di piombo. Lo scopo specifico della ricerca è analizzare i frames dei media che hanno incorniciato l’evento. I principlai risultati ottenuti, evidenziano la valenza simbolica assegnata alla vicenda quale “cerimonia di purificazione collettiva” dall’odio e insieme passo “storico” per affrancarsi dagli anni di piombo. Emerge altresì quanto i media abbiano messo a tema le emotional barriers sul piano interpersonale, e quasi esclusivamente riferite al percorso psicologico della vedova Pinelli.
X Congresso Nazionale della Sezione di Psicologia Sociale
9788890524905
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2420813
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact