Nella formazione degli insegnanti relativa all’educazione scientifica è necessario far esperire l’apprendimento delle scienze come attività concreta, animata da curiosità e orientata alla scoperta della realtà naturale. Toccare con mano per far toccare con mano è dunque la sfida formativa che ci si è posta durante la progettazione di un corso universitario on-line di “Educazione scientifica” destinato ad insegnanti di scuola dell’infanzia. Il contributo esemplifica una possibile modalità di intervento, inteso a far esperire ai docenti: • l’apprendimento come esito di un’attività concreta, pluri-sensoriale, situata, orientata da problemi; • l’intreccio tra percorsi individuali e di gruppo, nei quali la scoperta personale e la dimensione cooperativa si alimentano reciprocamente, anche in rapporto a diverse competenze iniziali; • la connotazione auto-motivante dell’attività di scoperta; • la rilevanza della riflessione sull’azione in rapporto a diversi fattori (cognitivi, affettivi, motivazionali, sociali…), sia sul piano dell’apprendimento dei discenti che dell’agire professionale.

"Toccare con mano". La formazione degli insegnanti attraverso un laboratorio on-line di educazione scientifica

ZANATO, ORIETTA;
2010

Abstract

Nella formazione degli insegnanti relativa all’educazione scientifica è necessario far esperire l’apprendimento delle scienze come attività concreta, animata da curiosità e orientata alla scoperta della realtà naturale. Toccare con mano per far toccare con mano è dunque la sfida formativa che ci si è posta durante la progettazione di un corso universitario on-line di “Educazione scientifica” destinato ad insegnanti di scuola dell’infanzia. Il contributo esemplifica una possibile modalità di intervento, inteso a far esperire ai docenti: • l’apprendimento come esito di un’attività concreta, pluri-sensoriale, situata, orientata da problemi; • l’intreccio tra percorsi individuali e di gruppo, nei quali la scoperta personale e la dimensione cooperativa si alimentano reciprocamente, anche in rapporto a diverse competenze iniziali; • la connotazione auto-motivante dell’attività di scoperta; • la rilevanza della riflessione sull’azione in rapporto a diversi fattori (cognitivi, affettivi, motivazionali, sociali…), sia sul piano dell’apprendimento dei discenti che dell’agire professionale.
2010
Formare per competenze. Strategie e buone prassi (a cura di A. PORCARELLI)
9788882328122
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2420853
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact