L'articolo prende in esame il tema del lavoro ne "La chiave a stella" di Primo Levi come ambito sia di riflessione saggistica che di narrazione, parallelo e antitetico rispetto ai temi della memoria e del Lager. Partendo da una celebre intuizione di Lévy-Strauss, il testo viene interpretato così come un rilevantissimo "documento" antropologico riguardante homo faber e il suo agonismo rispetto alla natura.

"La chiave a stella" di Primo Levi. Dialogo tra i mestieri e epica del lavoro

ZINATO, EMANUELE
2010

Abstract

L'articolo prende in esame il tema del lavoro ne "La chiave a stella" di Primo Levi come ambito sia di riflessione saggistica che di narrazione, parallelo e antitetico rispetto ai temi della memoria e del Lager. Partendo da una celebre intuizione di Lévy-Strauss, il testo viene interpretato così come un rilevantissimo "documento" antropologico riguardante homo faber e il suo agonismo rispetto alla natura.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/2422248
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact