Dopo oltre 7 anni di crociera il 14 Gennaio 2005 la sonda Huygens recante a bordo sei strumenti per la rilevazione delle proprietà fisico-chimiche ed elettriche dell’atmosfera e del suolo di Titano, tra cui lo strumento HASI (Huygens Atmospheric Structure Instrument), ha completato con successo la sua discesa sul satellite di Saturno. Il presente articolo presenta un’analisi preliminare delle misure di temperatura dell’atmosfera di Titano, rilevate dalle due coppie di termometri a resistenza al platino, di cui è dotato lo strumento HASI, durante la discesa sulla superficie del maggiore satellite di Saturno. Viene brevemente descritta la missione Huygens, gli obbiettivi scientifici e gli strumenti in essa contenuti con particolare riguardo allo strumento HASI, italiano di concezione e di leadership. Lo strumento HASI è stato realizzato da un team di 17 Istituti di 11 Paesi; l’università di Padova oltre allo sviluppo e fornitura del sistema Stub aveva la responsabilità del coordinamento di tutto il team, mentre lo sviluppo della parte elettronica e l’integrazione di tutto il sistema era stata affidata alle Officine Galileo di Firenze. Lo strumento è stato finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana e dalle Agenzie di altri Paesi Europei che hanno fornito parti o sottosistemi. Vengono presentati e discussi i dati di temperatura rilevati dai 4 sensori (TEM) posizionati sullo Stub, durante la discesa nell’atmosfera di Titano, viene analizzato il comportamento degli stessi, indagate le possibili cause di errore e valutata l’incertezza delle misure, che nel caso della stima della temperatura statica a partire da quella dinamica porta ad un’incertezza tipo pari a 2[ K]

Analisi preliminare delle misure di temperatura dell'atmosfera di Titano

BIANCHINI, GIANNANDREA;BETTANINI FECIA DI COSSATO, CARLO;G. COLOMBATTI;DEBEI, STEFANO;FANTI, GIULIO;FERRI, FRANCESCA;
2005

Abstract

Dopo oltre 7 anni di crociera il 14 Gennaio 2005 la sonda Huygens recante a bordo sei strumenti per la rilevazione delle proprietà fisico-chimiche ed elettriche dell’atmosfera e del suolo di Titano, tra cui lo strumento HASI (Huygens Atmospheric Structure Instrument), ha completato con successo la sua discesa sul satellite di Saturno. Il presente articolo presenta un’analisi preliminare delle misure di temperatura dell’atmosfera di Titano, rilevate dalle due coppie di termometri a resistenza al platino, di cui è dotato lo strumento HASI, durante la discesa sulla superficie del maggiore satellite di Saturno. Viene brevemente descritta la missione Huygens, gli obbiettivi scientifici e gli strumenti in essa contenuti con particolare riguardo allo strumento HASI, italiano di concezione e di leadership. Lo strumento HASI è stato realizzato da un team di 17 Istituti di 11 Paesi; l’università di Padova oltre allo sviluppo e fornitura del sistema Stub aveva la responsabilità del coordinamento di tutto il team, mentre lo sviluppo della parte elettronica e l’integrazione di tutto il sistema era stata affidata alle Officine Galileo di Firenze. Lo strumento è stato finanziato dall’Agenzia Spaziale Italiana e dalle Agenzie di altri Paesi Europei che hanno fornito parti o sottosistemi. Vengono presentati e discussi i dati di temperatura rilevati dai 4 sensori (TEM) posizionati sullo Stub, durante la discesa nell’atmosfera di Titano, viene analizzato il comportamento degli stessi, indagate le possibili cause di errore e valutata l’incertezza delle misure, che nel caso della stima della temperatura statica a partire da quella dinamica porta ad un’incertezza tipo pari a 2[ K]
Vi Congresso nazionale Misure Meccaniche e Termiche
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2434430
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact