Le informazioni potenzialmente ottenibili tramite elaborazioni di dati laser scanner in ambiente forestale fanno di questa tecnologia uno strumento estremamente utile per la gestione delle aree boscate. In particolare è ben documentato che sono stimabili parametri forestali a livello di popolamento, particella e singolo albero, oltre che informazioni dendrometriche, mediante l’utilizzo di rilievi laser scanner a diversa scala. I modelli ad alta risoluzione della superficie delle chiome e del terreno ottenibili, come anche le informazioni sulla struttura tra le due superfici, possibile grazie alla penetrabilità del segnale laser, concorrono a fornire un dato di alto valore anche per studi idrologici, per l’estrazione di elementi infrastrutturali di interesse per l’accessibilità, per analisi dei disturbi e per valutazioni di carattere ecologico. La disponibilità di informazioni accurate e distribuite su questi aspetti più agevola l'attività di pianificazione forestale in termini di efficienza e accuratezza. L'utilizzo corretto del laser scanner per stimare queste informazioni porta a notevoli vantaggi per i tempi di rilievo, la quantità e la copertura del dato, considerando che l'alternativa è quella di eseguire dei rilievi sul campo per aree campione. In questa nota si riportano degli esempi applicativi da progetti in essere presso il Dipartimento del Territorio e Sistemi Agro-Forestali dell’Università degli Studi di Padova.

Applicazioni laser scanner per l'ambiente forestale.

PIROTTI, FRANCESCO;GRIGOLATO, STEFANO;LINGUA, EMANUELE;SITZIA, TOMMASO;TAROLLI, PAOLO
2010

Abstract

Le informazioni potenzialmente ottenibili tramite elaborazioni di dati laser scanner in ambiente forestale fanno di questa tecnologia uno strumento estremamente utile per la gestione delle aree boscate. In particolare è ben documentato che sono stimabili parametri forestali a livello di popolamento, particella e singolo albero, oltre che informazioni dendrometriche, mediante l’utilizzo di rilievi laser scanner a diversa scala. I modelli ad alta risoluzione della superficie delle chiome e del terreno ottenibili, come anche le informazioni sulla struttura tra le due superfici, possibile grazie alla penetrabilità del segnale laser, concorrono a fornire un dato di alto valore anche per studi idrologici, per l’estrazione di elementi infrastrutturali di interesse per l’accessibilità, per analisi dei disturbi e per valutazioni di carattere ecologico. La disponibilità di informazioni accurate e distribuite su questi aspetti più agevola l'attività di pianificazione forestale in termini di efficienza e accuratezza. L'utilizzo corretto del laser scanner per stimare queste informazioni porta a notevoli vantaggi per i tempi di rilievo, la quantità e la copertura del dato, considerando che l'alternativa è quella di eseguire dei rilievi sul campo per aree campione. In questa nota si riportano degli esempi applicativi da progetti in essere presso il Dipartimento del Territorio e Sistemi Agro-Forestali dell’Università degli Studi di Padova.
2010
Atti 14a Conferenza Nazionale ASITA
9788890313257
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2437918
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact