Chi ha tempo non aspetti tempo: la certificazione di malattia rara