La ricostruzione tridimensionale metrica di oggetti o porzioni di territorio ha acquisito un importanza sempre maggiore in diversi settori di utilizzo. Una delle metodologie più efficaci per la generazione di modelli digitali tridimensionali è costituita dalla scansione laser. Tuttavia, a causa di particolari condizioni geometriche di acquisizione, o per l interposizione di oggetti in fase di acquisizione, la nuvola di punti spesso risulta non omogenea e con presenza di porzioni più o meno ampie caratterizzate da assenza di dati (fori o lacune). In questi casi può essere opportuno ricorrere ad algoritmi di interpolazione che permettono la copertura delle aree non acquisite in fase di rilievo e l omogeneità nella definizione della griglia, interpolando griglie irregolari con passo diverso. Lo scopo del lavoro è quello di confrontare tre differenti algoritmi di interpolazione su scansioni, effettuate con il laser scanner Cyrax 2500, del cavallo ligneo del Palazzo della Ragione di Padova. Su una scansione test sono state definite delle aree di interpolazione costituite dai punti calcolati con i tre algoritmi Inverse Distance to a Power, Kriging e Radial Basis Function. Il confronto ha permesso di individuare i limiti dell area all interno della quale è possibile sostituire, ai punti del rilievo, i corrispondenti punti derivanti dall interpolazione senza perdita di precisione

Tecniche di interpolazione per "hole filling" di nuvole di punti

ACHILLI, VLADIMIRO;FABRIS, MASSIMO;MENIN, ANDREA;SALEMI, GIUSEPPE
2005

Abstract

La ricostruzione tridimensionale metrica di oggetti o porzioni di territorio ha acquisito un importanza sempre maggiore in diversi settori di utilizzo. Una delle metodologie più efficaci per la generazione di modelli digitali tridimensionali è costituita dalla scansione laser. Tuttavia, a causa di particolari condizioni geometriche di acquisizione, o per l interposizione di oggetti in fase di acquisizione, la nuvola di punti spesso risulta non omogenea e con presenza di porzioni più o meno ampie caratterizzate da assenza di dati (fori o lacune). In questi casi può essere opportuno ricorrere ad algoritmi di interpolazione che permettono la copertura delle aree non acquisite in fase di rilievo e l omogeneità nella definizione della griglia, interpolando griglie irregolari con passo diverso. Lo scopo del lavoro è quello di confrontare tre differenti algoritmi di interpolazione su scansioni, effettuate con il laser scanner Cyrax 2500, del cavallo ligneo del Palazzo della Ragione di Padova. Su una scansione test sono state definite delle aree di interpolazione costituite dai punti calcolati con i tre algoritmi Inverse Distance to a Power, Kriging e Radial Basis Function. Il confronto ha permesso di individuare i limiti dell area all interno della quale è possibile sostituire, ai punti del rilievo, i corrispondenti punti derivanti dall interpolazione senza perdita di precisione
2005
9788890193910
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2446700
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact