L’espressione dei requisiti funzionali di una superficie ingegneristica viene attualmente effettuata mediante la selezione di appropriati parametri geometrici tra quelli proposti nelle normative vigenti. In ambito ISO il numero totale di parametri disponibili ha superato il ragguardevole numero di cinquanta, suddivisi tra parametri del profilo primario, del profilo di ondulazione e del profilo di rugosità. Il principale problema connesso alla scelta dei parametri, amplificato da tale sovrabbondanza, consiste nella mancanza a livello industriale di una chiara e completa comprensione della correlazione lavorazione meccanica-tessitura superficiale-funzionalità. A conferma dell’entità del problema, i risultati di una indagine promossa dal CIRP (International Institution for Production Engineering Research) hanno rivelato che il 95% delle aziende utilizza i parametri ISO e che ben il 92% delle aziende utilizza Ra.In tale scenario si è ritenuto interessante studiare l’applicabilità dei frattali e delle wavelets quale alternativa per la descrizione e caratterizzazione morfologica delle superfici. In questo articolo, viene presentato un metodo per la composizione di profili frattali unitamente alla proposta di validazione del metodo mediante l’applicazione allo studio di profili reali ottenuti con differenti tecnologie di lavorazione

Application of Fractal Analysis to Surface Texture Characterisation

MENEGHELLO, ROBERTO;CONCHERI, GIANMARIA;
2003

Abstract

L’espressione dei requisiti funzionali di una superficie ingegneristica viene attualmente effettuata mediante la selezione di appropriati parametri geometrici tra quelli proposti nelle normative vigenti. In ambito ISO il numero totale di parametri disponibili ha superato il ragguardevole numero di cinquanta, suddivisi tra parametri del profilo primario, del profilo di ondulazione e del profilo di rugosità. Il principale problema connesso alla scelta dei parametri, amplificato da tale sovrabbondanza, consiste nella mancanza a livello industriale di una chiara e completa comprensione della correlazione lavorazione meccanica-tessitura superficiale-funzionalità. A conferma dell’entità del problema, i risultati di una indagine promossa dal CIRP (International Institution for Production Engineering Research) hanno rivelato che il 95% delle aziende utilizza i parametri ISO e che ben il 92% delle aziende utilizza Ra.In tale scenario si è ritenuto interessante studiare l’applicabilità dei frattali e delle wavelets quale alternativa per la descrizione e caratterizzazione morfologica delle superfici. In questo articolo, viene presentato un metodo per la composizione di profili frattali unitamente alla proposta di validazione del metodo mediante l’applicazione allo studio di profili reali ottenuti con differenti tecnologie di lavorazione
Atti del XIII ADM - XV Ingegraf - International Conference on "Tools and Methods Evolution in Engineering Desing"
8890008148
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2454763
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact