E’noto che il glutatione gioca un ruolo chiave nella risposta ad una serie di stress ambientali che determinano uno stress ossidativo. Il suo coinvolgimento nella risposta delle piante può comportare variazioni nel contenuto e/o stato redox, così come nella quantità di intermedi della sua biosintesi e degradazione, e nella attività di enzimi come la glutatione sintetasi e glutatione riduttasi. La radiazione UV-B genera specie attive dell’ossigeno nelle piante, tuttavia i meccanismi antiossidativi e in particolare il coinvolgimento del glutatione in risposta a tale radiazione, non sono ancora stati esaurientemente descritti. La separazione in HPLC di tioli a basso peso molecolare derivatizzati con SBD-F (ammonio 7-fluoro-2,1,3-benzoossadiazolo-4-sulfonato) ci ha consentito di rilevare simultaneamente i metaboliti dei cammini biosintetici e degradativi in piante di mais esposte alla radiazione UV-B. Il contenuto di -glutamilcisteina, come già descritto per specie a C3, aumentava di notte anche nel mais, specie a C4. Il trattamento con UV B nei 3 giorni di osservazione determinava tuttavia un aumento nel contenuto di questo metabolita, sia nelle parti aeree ma soprattutto nelle radici. Anche il livello di cisteinilglicina in entrambi i tessuti era aumentato dalla radiazione UV-B, mentre il contenuto di glutatione e il suo stato redox erano poco o per nulla influenzati. L’uso di butionina-sulfossimmina, inibitore della sintesi del glutatione, ci ha tuttavia consentito di evidenziare un probabile aumento nella velocità di turnover di questa molecola nelle piante trattate.

Modificazione nel contenuto di tioli a basso peso molecolare indotte dalla radiazione UV-B in piante di mais

MASI, ANTONIO;GHISI, ROSSELLA
2000

Abstract

E’noto che il glutatione gioca un ruolo chiave nella risposta ad una serie di stress ambientali che determinano uno stress ossidativo. Il suo coinvolgimento nella risposta delle piante può comportare variazioni nel contenuto e/o stato redox, così come nella quantità di intermedi della sua biosintesi e degradazione, e nella attività di enzimi come la glutatione sintetasi e glutatione riduttasi. La radiazione UV-B genera specie attive dell’ossigeno nelle piante, tuttavia i meccanismi antiossidativi e in particolare il coinvolgimento del glutatione in risposta a tale radiazione, non sono ancora stati esaurientemente descritti. La separazione in HPLC di tioli a basso peso molecolare derivatizzati con SBD-F (ammonio 7-fluoro-2,1,3-benzoossadiazolo-4-sulfonato) ci ha consentito di rilevare simultaneamente i metaboliti dei cammini biosintetici e degradativi in piante di mais esposte alla radiazione UV-B. Il contenuto di -glutamilcisteina, come già descritto per specie a C3, aumentava di notte anche nel mais, specie a C4. Il trattamento con UV B nei 3 giorni di osservazione determinava tuttavia un aumento nel contenuto di questo metabolita, sia nelle parti aeree ma soprattutto nelle radici. Anche il livello di cisteinilglicina in entrambi i tessuti era aumentato dalla radiazione UV-B, mentre il contenuto di glutatione e il suo stato redox erano poco o per nulla influenzati. L’uso di butionina-sulfossimmina, inibitore della sintesi del glutatione, ci ha tuttavia consentito di evidenziare un probabile aumento nella velocità di turnover di questa molecola nelle piante trattate.
Convegno della Società Italiana di Fisiologia Vegetale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2466400
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact