Nella prima parte di questo testo, scritto a sei mani, si delineano i fondamenti scientifici e pedagogici della “valutazione educativa”, come disciplina autonoma nell’ambito della didattica e delle scienza dell’educazione. Una disciplina “trasversale” e “multireferenziale” rispetto alle teorie scientifiche sui fini e gli scopi educativi da cui derivare i criteri di misurazione, di organizzazione e di interpretazione valoriale delle azioni formative; alla pluralità degli oggetti della valutazione (risultati degli apprendimenti; qualità dell’insegnamento; processi e interventi formativi; qualità delle organizzazioni formative; assicurazione della qualità dei sistemi); all’integrazione dei metodi quantitativi e qualitativi con i relativi strumenti di indagine, tecniche diagnostiche e prove docimologiche strutturate e semi-strutturate; ai diversi contesti (formali, non formali, informali) in cui si articolano apprendimenti per tutto l’arco della vita e in ogni luogo di vita, compresi gli ambienti virtuali del web con le connesse tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Una specifica riflessione viene dedicata alla complessità della valutazione educativa, sia rappresentandola attraverso una mappa concettuale dinamicamente evoluta verso una web-ontology a disposizione di insegnanti, educatori, formatori e delle loro comunità di pratica professionale, sia approfondendone i fondamenti pedagogici attraverso paradigmi, modelli, metafore, funzioni.

Fondamenti scientifici e pedagogici della valutazione educativa

GALLIANI, LUCIANO
2011

Abstract

Nella prima parte di questo testo, scritto a sei mani, si delineano i fondamenti scientifici e pedagogici della “valutazione educativa”, come disciplina autonoma nell’ambito della didattica e delle scienza dell’educazione. Una disciplina “trasversale” e “multireferenziale” rispetto alle teorie scientifiche sui fini e gli scopi educativi da cui derivare i criteri di misurazione, di organizzazione e di interpretazione valoriale delle azioni formative; alla pluralità degli oggetti della valutazione (risultati degli apprendimenti; qualità dell’insegnamento; processi e interventi formativi; qualità delle organizzazioni formative; assicurazione della qualità dei sistemi); all’integrazione dei metodi quantitativi e qualitativi con i relativi strumenti di indagine, tecniche diagnostiche e prove docimologiche strutturate e semi-strutturate; ai diversi contesti (formali, non formali, informali) in cui si articolano apprendimenti per tutto l’arco della vita e in ogni luogo di vita, compresi gli ambienti virtuali del web con le connesse tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Una specifica riflessione viene dedicata alla complessità della valutazione educativa, sia rappresentandola attraverso una mappa concettuale dinamicamente evoluta verso una web-ontology a disposizione di insegnanti, educatori, formatori e delle loro comunità di pratica professionale, sia approfondendone i fondamenti pedagogici attraverso paradigmi, modelli, metafore, funzioni.
Progettare la valutazione educativa
9788882325909
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/2479992
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact