Il “Tractatus”di Wittgenstein e la possibilità di un’etica filosofica