Stato e decentramento produttivo, il caso Veneto