Il protezionismo e la «democrazia» italiana: Napoleone Colajanni