Il saggio prende in analisi la figura del poligrafo Girolamo Ruscelli quale allestitore di sillogi liriche, a partire dalle prime raccolte edite all'arrivo a Venezia, sino alla più importante antologia, intitolata "I fiori". Di quest'ultima raccolta si studiano le relazioni con gli scritti teorici e con il rimario, parte di una comune strategia editoriale e culturale; sono poi prese in esame le modalità di costitutizione delle silloge liriche, compreso il "Tempio per Giovanna d’Aragona".

Distinguere i "dotti da gl'indotti". Ruscelli e le antologie di rime

TOMASI, FRANCO
2012

Abstract

Il saggio prende in analisi la figura del poligrafo Girolamo Ruscelli quale allestitore di sillogi liriche, a partire dalle prime raccolte edite all'arrivo a Venezia, sino alla più importante antologia, intitolata "I fiori". Di quest'ultima raccolta si studiano le relazioni con gli scritti teorici e con il rimario, parte di una comune strategia editoriale e culturale; sono poi prese in esame le modalità di costitutizione delle silloge liriche, compreso il "Tempio per Giovanna d’Aragona".
2012
Girolamo Ruscelli. Dall'Accademia alla Corte alla Tipografia. Atti del Convegno internazionale di Studi (Viterbo, 6-8 ottobre 2011)
9788882473228
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/2514745
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact