Venticinque anni dopo l'introduzione su larga scala della droga in Italia, i servizi pubblici prendono atto che i tossicodipendenti non sono rimasti solo figli, ma sono via via diventati genitori ed, alcuni, anche nonni. Questo è il primo testo sulle funzioni della droga e della rete del contesto nella trasmissione intergenerazionale della organizzazione psichica, delle modalità relazionali e dei comportamenti tra genitori tossicodipendenti e figli e tra figli tossicodipendenti e genitori. In un quadro di ampio respiro teorico sul pregiudizio e sulla applicabilità dei modelli teorici di riferimento per questo nuovo campo. Viene esposta gran parte degli studi epidemiologici e vengono presentate le nuove ricerche. Viene inoltre fatta una panoramica delle modalità organizzative di alcuni servizi attivati a scopo preventivo terapeutico e dei problemi che ne caratterizzano l'esistenza, non solo per la difficoltà dell'approccio a questi figli e genitori, ma anche per i rapporti col tribunale.Un capitolo di metodologia di intervento presenta a fondo gli strumenti utilizzati: l'intervista Mate-R, il test delle storie di Emde-Brethertonn e l'Adult Attachment Interview, strumenti che sembrano oggi offrire una modalità di lettura dell'organizzazione psichica e relazionale sulla base dell'integrazione di più modelli: psicodinamico, cognitivista, costruttivista ed etologico-comportamentale, in un tentativo di costruzione narrativa della storia di questi soggetti dalla vita tanto frammentata.

La valutazione dell'attaccamento nell'adulto

VIZZIELLO, GRAZIA MARIA;SIMONELLI, ALESSANDRA
1997

Abstract

Venticinque anni dopo l'introduzione su larga scala della droga in Italia, i servizi pubblici prendono atto che i tossicodipendenti non sono rimasti solo figli, ma sono via via diventati genitori ed, alcuni, anche nonni. Questo è il primo testo sulle funzioni della droga e della rete del contesto nella trasmissione intergenerazionale della organizzazione psichica, delle modalità relazionali e dei comportamenti tra genitori tossicodipendenti e figli e tra figli tossicodipendenti e genitori. In un quadro di ampio respiro teorico sul pregiudizio e sulla applicabilità dei modelli teorici di riferimento per questo nuovo campo. Viene esposta gran parte degli studi epidemiologici e vengono presentate le nuove ricerche. Viene inoltre fatta una panoramica delle modalità organizzative di alcuni servizi attivati a scopo preventivo terapeutico e dei problemi che ne caratterizzano l'esistenza, non solo per la difficoltà dell'approccio a questi figli e genitori, ma anche per i rapporti col tribunale.Un capitolo di metodologia di intervento presenta a fondo gli strumenti utilizzati: l'intervista Mate-R, il test delle storie di Emde-Brethertonn e l'Adult Attachment Interview, strumenti che sembrano oggi offrire una modalità di lettura dell'organizzazione psichica e relazionale sulla base dell'integrazione di più modelli: psicodinamico, cognitivista, costruttivista ed etologico-comportamentale, in un tentativo di costruzione narrativa della storia di questi soggetti dalla vita tanto frammentata.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/2529089
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact