Conoscibilità e prova in un quadro pragmatico