Il saggio riflette sui processi di soggettivazione che hanno luogo oggi in Italia tra quelle ragazze che attraverso le proprie pratiche estetiche mettono in discussione, nel quotidiano, gli standard di bellezza occidentali. Per comprendere come le pratiche estetiche possano diventare un tassello di una più ampia lotta di 'liberazione' il saggio introduce il dibattito su bellezza e razzismo per poi focalizzarsi su due casi studio: le Afro Italian Nappy Girls e le ragazze che si riappropriano della 'moda islamica'.

Sulle pratiche estetiche antirazziste delle figlie delle migrazioni

FRISINA, ANNALISA MARIA;
2015

Abstract

Il saggio riflette sui processi di soggettivazione che hanno luogo oggi in Italia tra quelle ragazze che attraverso le proprie pratiche estetiche mettono in discussione, nel quotidiano, gli standard di bellezza occidentali. Per comprendere come le pratiche estetiche possano diventare un tassello di una più ampia lotta di 'liberazione' il saggio introduce il dibattito su bellezza e razzismo per poi focalizzarsi su due casi studio: le Afro Italian Nappy Girls e le ragazze che si riappropriano della 'moda islamica'.
Il colore della nazione
978-88-00-74481-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/3162646
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact