Si tratta dell'introduzione alla ristampa anastatica della tesi di laurea di Andrea Zanzotto su Grazia Deledda, discussa presso l'Università di Padova il 30 ottobre 1942. La tesi presenta numerosi motivi d'interesse: nonostante il nome di Deledda sia assente nel restante tragitto critico e poetico di Zanzotto maturo, la scelta di laurearsi su uno scrittore contemporaneo è nutrita di ragioni profonde e foriere di futuro nel sistema cririco dell' autore. Il saggio introduttivo mette in luce come il giovane Zanzotto, nella tragedia che incombe su tutti i personaggi deleddiani e nella posizione periferica e insulare della scrittrice sarda, misuri già a suo modo, ricorrendo precocemente a modelli europei (da Rimbaud a Dostoevskij, da Freud e a Wagner ), l’esperienza ulcerante della modernità in rapporto a tutte le periferie premoderne e, conseguentemente, il rapporto tra inconscio e storia.

Tra periferie e modernità: il laureando Andrea Zanzotto

ZINATO, EMANUELE
2015

Abstract

Si tratta dell'introduzione alla ristampa anastatica della tesi di laurea di Andrea Zanzotto su Grazia Deledda, discussa presso l'Università di Padova il 30 ottobre 1942. La tesi presenta numerosi motivi d'interesse: nonostante il nome di Deledda sia assente nel restante tragitto critico e poetico di Zanzotto maturo, la scelta di laurearsi su uno scrittore contemporaneo è nutrita di ragioni profonde e foriere di futuro nel sistema cririco dell' autore. Il saggio introduttivo mette in luce come il giovane Zanzotto, nella tragedia che incombe su tutti i personaggi deleddiani e nella posizione periferica e insulare della scrittrice sarda, misuri già a suo modo, ricorrendo precocemente a modelli europei (da Rimbaud a Dostoevskij, da Freud e a Wagner ), l’esperienza ulcerante della modernità in rapporto a tutte le periferie premoderne e, conseguentemente, il rapporto tra inconscio e storia.
L'arte di Grazia Deledda
9788869380488
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/3170538
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact