L'articolo esamina la copiosa legislazione sul mercato finanziario che la Repubblica di Vichy adottò fin dai suoi primissimi giorni di vita, in parte per sanzionare le necessità della grave emergenza bellica, in parte per costruire quella nuova Francia che sarebbe dovuta nascere dopo la guerra. In quest'ottica la legge di circolazione dei titoli azionari, la loro negoziazione in borsa, l'esercizio dell'attività bancaria e di intermediazione finanziaria costituivano armi preziose per una profonda riforma del tessuto politico francese.

Progetti a lungo termine e disciplina delle necessit� di guerra. La regolamentazione del mercato dei capitali nella Repubblica di Vichy

VOLANTE, RAFFAELE
2006

Abstract

L'articolo esamina la copiosa legislazione sul mercato finanziario che la Repubblica di Vichy adottò fin dai suoi primissimi giorni di vita, in parte per sanzionare le necessità della grave emergenza bellica, in parte per costruire quella nuova Francia che sarebbe dovuta nascere dopo la guerra. In quest'ottica la legge di circolazione dei titoli azionari, la loro negoziazione in borsa, l'esercizio dell'attività bancaria e di intermediazione finanziaria costituivano armi preziose per una profonda riforma del tessuto politico francese.
Le droit sous Vichy
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3208187
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact