L’ibrido uomo/animale. Suggestioni nella cultura di fine Ottocento