«Divenire consapevoli del proprio interno». La funzione ontologica dell’Erinnerung hegeliana e i suoi presupposti platonici