Lo scritto al quale si sta qui facendo riferimento è l'apparato critico-filologico relativo alle versioni di "Angelo, tyran de Padoue" offerte in edizione sinottica (autografo, copione del suggeritore della prima, princeps e edizione del 1882). La parte principale e più cospicua dell'"Apparato critico-filologico" contenuto nel volume descrive le correzioni introdotte nel copione del suggeritore di "Angelo, tyran de Padoue" conservato nella Bibliothèque de la Comédie-Française di Parigi (collocazione: Ms 698) per identificare gli strati archeologici in esso presenti e per determinare, in tal modo, la versione di "Angelo" impiegata nella prima messinscena (versione sotto vari aspetti diversa da quelle dell'autografo e della princeps, risalenti allo stesso anno). Stando alle indagini compiute da Randi, si tratta infatti del copione usato per il debutto (1835) e riutilizzato poi per alcune riprese alla Comédie-Française. L'"Apparato critico-filologico" esamina inoltre, sia pure meno in dettaglio, le modifiche presenti nell'autografo e segnala le varianti rispetto alla princeps presenti in alcune edizioni uscite in vita dell'autore particolarmente rilevanti. A Randi si deve sia la cura del testo del copione, sia il relativo apparato critico-filologico (in pratica, dell'"Apparato critico-filologico" lei ha scritto le pp. 375-449).

Apparato critico-filologico - Copione del suggeritore

E. RANDI
2012

Abstract

Lo scritto al quale si sta qui facendo riferimento è l'apparato critico-filologico relativo alle versioni di "Angelo, tyran de Padoue" offerte in edizione sinottica (autografo, copione del suggeritore della prima, princeps e edizione del 1882). La parte principale e più cospicua dell'"Apparato critico-filologico" contenuto nel volume descrive le correzioni introdotte nel copione del suggeritore di "Angelo, tyran de Padoue" conservato nella Bibliothèque de la Comédie-Française di Parigi (collocazione: Ms 698) per identificare gli strati archeologici in esso presenti e per determinare, in tal modo, la versione di "Angelo" impiegata nella prima messinscena (versione sotto vari aspetti diversa da quelle dell'autografo e della princeps, risalenti allo stesso anno). Stando alle indagini compiute da Randi, si tratta infatti del copione usato per il debutto (1835) e riutilizzato poi per alcune riprese alla Comédie-Française. L'"Apparato critico-filologico" esamina inoltre, sia pure meno in dettaglio, le modifiche presenti nell'autografo e segnala le varianti rispetto alla princeps presenti in alcune edizioni uscite in vita dell'autore particolarmente rilevanti. A Randi si deve sia la cura del testo del copione, sia il relativo apparato critico-filologico (in pratica, dell'"Apparato critico-filologico" lei ha scritto le pp. 375-449).
Angelo, tyran de Padoue. Edizione complanare e fonti per la studio della prima messinscena
9788860874597
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3277165
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact