Il Manifesto nasce dall’esperienza di un convegno organizzato a Palermo dal titolo: E l’Europa disumanizzò sé stessa. È un appello alle geografie mediterranee militanti che vuole aprire uno spazio di dialogo per ripensare criticamente il Mediterraneo, con l’obiettivo di produrre un discorso contro-egemonico e critico uscendo così dalle gabbie retoriche imposte dagli stati-nazione e dell’UE sul tema delle migrazioni.

Manifesto. E l’Europa disumanizzò sé stessa

Laura Lo Presti
Membro del Collaboration Group
;
Chiara Giubilaro
Membro del Collaboration Group
;
2019

Abstract

Il Manifesto nasce dall’esperienza di un convegno organizzato a Palermo dal titolo: E l’Europa disumanizzò sé stessa. È un appello alle geografie mediterranee militanti che vuole aprire uno spazio di dialogo per ripensare criticamente il Mediterraneo, con l’obiettivo di produrre un discorso contro-egemonico e critico uscendo così dalle gabbie retoriche imposte dagli stati-nazione e dell’UE sul tema delle migrazioni.
2019
L’apporto della Geografia tra rivoluzioni e riforme
978-88-942641-2-8
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
12. atti congresso geografico.pdf

accesso aperto

Descrizione: capitolo di libro
Tipologia: Published (publisher's version)
Licenza: Creative commons
Dimensione 2.46 MB
Formato Adobe PDF
2.46 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/3353769
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact