La ragione in scena: Diderot e l'attore