Grapevine irrigation is one of the most important agronomic practices to control vine vegetative and reproductive development, with important effects on yield and quality. Over the course of 3 years (2007-2009) five different irrigation strategies were compared: 1) above ground drip emitters placed directly above the vine row; 2) subsurface emitters implanted at a distance of 40 cm from the vine row; 3) subsurface emitters implanted at a distance of 90 cm from the vine row; 4) subsurface emitters implanted at a distance of 135 cm from the vine row and 5) a non-irrigated control. The experiment was conducted in a four years old Merlot vineyard grown on a loam-sandy soil in the DOC Piave Area. Irrigation effects on root growth, above ground plant growth, plant water status, yield and grape composition were investigated. Results of this study indicate that root growth and soil-water acquisition in 3-5 years old vines are extremely conditioned by soil moisture availability and by its distribution within the soil profile. Treatments 1 and 2 with either emitters above ground or with subsurface emitters closer to the vine row manifested higher root densities but reduced root extension and rooting depths while treatments 3 and 4 with subsurface emitters implanted farther from the vine row had longer but less dense root systems. In response to the morphology and function of their rooting systems, vines in systems with subsurface emitters planted farther from the vine row showed a lower tolerance to drought. The above ground plant growth was also reduced in these treatments as was chlorophyll content of the leaves, indicating decreased photosynthetic efficiency. Different irrigation strategies effected grape yield but not berry composition; yield per vine was lower in treatments with subsurface emitters planted farther from the vine row while no significant differences were found in sugar content, acidity or phenolic potential among treatments.

L'irrigazione costituisce una delle principali pratiche agronomiche attraverso cui controllare lo sviluppo vegeto-produttivo della vite, guidandone le risposte fisiologiche, produttive e qualitative. Nel triennio 2007-2009 sono state poste a confronto 5 tipologie di irrigazione: due con ala irrigua vicino al ceppo (ala gocciolante sopra il filare ed ala interrata a 40 cm dal filare), due con ala irrigua distante del ceppo (ala interrata a 90 cm e a 135 cm dal filare) e un controllo non irrigato. La sperimentazione è stata condotta in un vigneto di Merlot al 3° anno di impianto situato in un terreno limoso-sabbioso con elevata presenza di scheletro nella zona DOC Piave . Sono stati valutati nel corso del triennio gli effetti dell’irrigazione sulle dinamiche di sviluppo dell’apparato radicale e aereo, sullo stato idrico della pianta e sui caratteri quantitativi e qualitativi della produzione. I risultati indicano che l’accrescimento e la funzionalità dell’apparato radicale in viti al 3°-5° anno di vita sono strettamente condizionati dalla disponibilità idrica e dalla localizzazione dell’acqua nel terreno. Tesi con irrigazione vicino al ceppo hanno evidenziato un’elevata densità radicale, ma un ridotto approfondimento ed estensione; l’irrigazione distanziata dal ceppo ha portato ad apparati radicali meno densi e più estesi. In risposta alla morfologia e alla funzionalità dei loro apparati radicali, viti con ala d’irrigazione lontana dal ceppo hanno evidenziato una maggior tendenza ad incorrere in situazioni di stress idrico. Lo sviluppo vegetativo della parte aerea è risultato inferiore nei trattamenti con irrigazione distanziata dal ceppo e i contenuti di clorofilla nelle foglie indicano una minore efficienza fotosistetica. La tecnica irrigua ha evidenziato un’influenza sulle rese, ma non sulla composizione chimica dell’uva; la produzione/ceppo è risultata inferiore nelle tesi con ala lontana dal ceppo, mentre zuccheri, acidità e potenziale fenolico non hanno riportato differenze significative tra i diversi trattamenti.

Comportamento vegetativo e produttivo di viti sottoposte a diverse tecniche irrigue(2010).

Comportamento vegetativo e produttivo di viti sottoposte a diverse tecniche irrigue

-
2010

Abstract

Grapevine irrigation is one of the most important agronomic practices to control vine vegetative and reproductive development, with important effects on yield and quality. Over the course of 3 years (2007-2009) five different irrigation strategies were compared: 1) above ground drip emitters placed directly above the vine row; 2) subsurface emitters implanted at a distance of 40 cm from the vine row; 3) subsurface emitters implanted at a distance of 90 cm from the vine row; 4) subsurface emitters implanted at a distance of 135 cm from the vine row and 5) a non-irrigated control. The experiment was conducted in a four years old Merlot vineyard grown on a loam-sandy soil in the DOC Piave Area. Irrigation effects on root growth, above ground plant growth, plant water status, yield and grape composition were investigated. Results of this study indicate that root growth and soil-water acquisition in 3-5 years old vines are extremely conditioned by soil moisture availability and by its distribution within the soil profile. Treatments 1 and 2 with either emitters above ground or with subsurface emitters closer to the vine row manifested higher root densities but reduced root extension and rooting depths while treatments 3 and 4 with subsurface emitters implanted farther from the vine row had longer but less dense root systems. In response to the morphology and function of their rooting systems, vines in systems with subsurface emitters planted farther from the vine row showed a lower tolerance to drought. The above ground plant growth was also reduced in these treatments as was chlorophyll content of the leaves, indicating decreased photosynthetic efficiency. Different irrigation strategies effected grape yield but not berry composition; yield per vine was lower in treatments with subsurface emitters planted farther from the vine row while no significant differences were found in sugar content, acidity or phenolic potential among treatments.
L'irrigazione costituisce una delle principali pratiche agronomiche attraverso cui controllare lo sviluppo vegeto-produttivo della vite, guidandone le risposte fisiologiche, produttive e qualitative. Nel triennio 2007-2009 sono state poste a confronto 5 tipologie di irrigazione: due con ala irrigua vicino al ceppo (ala gocciolante sopra il filare ed ala interrata a 40 cm dal filare), due con ala irrigua distante del ceppo (ala interrata a 90 cm e a 135 cm dal filare) e un controllo non irrigato. La sperimentazione è stata condotta in un vigneto di Merlot al 3° anno di impianto situato in un terreno limoso-sabbioso con elevata presenza di scheletro nella zona DOC Piave . Sono stati valutati nel corso del triennio gli effetti dell’irrigazione sulle dinamiche di sviluppo dell’apparato radicale e aereo, sullo stato idrico della pianta e sui caratteri quantitativi e qualitativi della produzione. I risultati indicano che l’accrescimento e la funzionalità dell’apparato radicale in viti al 3°-5° anno di vita sono strettamente condizionati dalla disponibilità idrica e dalla localizzazione dell’acqua nel terreno. Tesi con irrigazione vicino al ceppo hanno evidenziato un’elevata densità radicale, ma un ridotto approfondimento ed estensione; l’irrigazione distanziata dal ceppo ha portato ad apparati radicali meno densi e più estesi. In risposta alla morfologia e alla funzionalità dei loro apparati radicali, viti con ala d’irrigazione lontana dal ceppo hanno evidenziato una maggior tendenza ad incorrere in situazioni di stress idrico. Lo sviluppo vegetativo della parte aerea è risultato inferiore nei trattamenti con irrigazione distanziata dal ceppo e i contenuti di clorofilla nelle foglie indicano una minore efficienza fotosistetica. La tecnica irrigua ha evidenziato un’influenza sulle rese, ma non sulla composizione chimica dell’uva; la produzione/ceppo è risultata inferiore nelle tesi con ala lontana dal ceppo, mentre zuccheri, acidità e potenziale fenolico non hanno riportato differenze significative tra i diversi trattamenti.
grapevine, irrigation, soil moisture, root distribution, grape quality
Comportamento vegetativo e produttivo di viti sottoposte a diverse tecniche irrigue(2010).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TESI_F.pdf

accesso aperto

Tipologia: Tesi di dottorato
Licenza: Non specificato
Dimensione 2.74 MB
Formato Adobe PDF
2.74 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3422727
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact