Well-being at school. A new educational challenge Basic education has two main goals: to promote high quality learning outcomes and pupils’ personal growth and well-being. The interrelated nature of learning and well-being is here referred by examining the kind of situations that pupils, teacher, parents, school administrator and psychologist find correlated to students’ well-being during primary and secondary school. This contribution represent the Italian part of a large international project being conducted in countries around the world, under the leadership of Dr. Bonnie Nastasi of Tulane University, USA. The purpose of this international project is to develop definitions of students well-being and healthy schools, based on perspectives of key stakeholders (student, teacher, school, community) within participating countries. The project represents a first step in understanding health of students from a social-cultural perspective and subsequently developing programs to promote well-being of students through individual and ecological change. In order to avoid imposing Western-based notions of mental health, collaborators will conduct formative research to gather data from key stakeholders within participating countries about conceptions of well-being for individuals (children and adolescents) and school and community contexts. The following depiction reflects an ecological and developmental framework for conceptualizing psychological well-being. The goal of this project is to depict the individual and social-cultural factors that influence well-being within specific countries, communities, or cultural groups. This model served as the basis for conducting similar work as we attempted to understand well-being from a culture-specific perspective, within a framework that reflected the person-ecology synergism. Similar to the long-term goals of this project, this earlier work provided the formative research for developing a culture-specific model of students well-being and subsequently developing culture-specific assessment tools and school-based health promotion programming. The research questions are regarding: - What is psychological well-being? - What is a psychologically healthy environment (home, school, community, society)? - What factors influence psychological well-being of children and adolescents? - What are the roles of schools, families, communities, and societies in promoting psychological well-being? - What are effective ways to promote development psychological well-being of children and adolescents in schools? This study involved sixty-four students—primary and secondary grade levels (8 groups of 6-8 each: 4 primary; 4 secondary). Data collection involved two sessions with each small group of six to eight students, the first session concerned a focus group discussion consisted of general questions like: what is expected of children/adolescents your age in school? What is expected of friends your age? What are children/adolescents your age expected to contribute to your community, society, country? Describe a good/ not good parent, describe a good/ not good teacher; questions about emotions and questions about the sources of distress. The second session concerned a Ecomap activity. The purpose of this activity was to talk about the people and events important for the students. For example, in their home, school, community and to do a drawing about their relationships with these people and events. This study also involved thirty-two parents of primary and secondary grade level students (4 groups of 6-8 each: 2 primary; 2 secondary). Data collection activity consisted in one session of focus groups with small groups of parents who have children in primary grades (ages 6-11) and secondary grades (ages 12-17). The purpose of this activity was identifying ideas about children’s well-being, parents expectations for their children, ideas about child rearing, and how parents think schools and families can help to promote children’s well-being. Thirty-two teachers of primary and secondary grade levels were involved (4 groups of 6-8 each: 2 primary; 2 secondary). This session concerned a focus group discussion on teachers ideas about children’s well-being, their expectations for their students, their ideas about disciplining students, and how teacher think schools and families can help to promote children’s well-being. Finally, this research involved five school administrators and five psychologists. This session concerned an individual interviews about issues related to promoting the psychological well-being of children and adolescents. Results show the positive influence of a good relationship with teachers and parents (as a support and presence of positive communication), is acting on the capability to the psycho-social adaptation of child and adolescents. Such information may in fact result in lines as design active collaboration between school administrators, teachers, students and families in building school environment, which stimulate the freedom of expression and mutual respect. In this environment the student may discuss and feel accepted by adults capable of responding to the questions and to the students problems. The research data are also interest for the possibility to use it for create the conditions for educational project in school, aimed at promoting more and more adequate well-being of the students

Il ben-essere a scuola come nuova frontiera educativa Dal punto di vista educativo, è possibile individuare due importanti obiettivi di carattere generale: la promozione di risultati di apprendimento soddisfacenti e lo sviluppo della personalità degli studenti e del loro ben-essere. In questa prospettiva la presente tesi di dottorato, sottolinea l’importanza che le scuole sviluppino progetti di educazione al ben-essere ed alla salute, intesa come occasione formativa tesa a sviluppare e rafforzare pensieri e pratiche che sostengano la tendenza all’equilibrio, delle componenti che concorrono allo sviluppo della personalità degli studenti. Questa ricerca è parte di un più ampio progetto internazionale intitolato: “Promoting Psychological Well-Being Globally”. Tale iniziativa, sviluppata dall’International Iniziative Commitee (Coordinatrice, Bonnie Nastasi), nasce come un vero e proprio tentativo di collaborazione fra diversi ricercatori e psicologi scolastici provenienti da svariate nazioni. L’obiettivo di questo progetto è lo studio delle definizioni di ben-essere a partire dai significati espressi da specifici stakeholders: studenti, insegnanti, genitori, dirigenti scolastici e psicologi dell’età evolutiva. Il progetto vuole rappresentare un primo passo verso la comprensione del ben-essere psicologico degli studenti, in una prospettiva socio-culturale. Tale analisi è di fatto finalizzata allo sviluppo di susseguenti programmi di miglioramento dello star bene degli studenti, attraverso la promozione di cambiamenti individuali ed ecologici (di sistema). Per evitare un’imposizione implicita di nozioni fortemente ancorate ad una dimensione occidentale delle concezioni di ben-essere, i diversi collaboratori si sono impegnati a condurre le proprie ricerche all’interno delle proprie nazioni di residenza avendo cura di cogliere le reali concezioni di ben-essere psicologico di bambini ed adolescenti. Ad ogni partner di ricerca è stato chiesto di raccogliere dati nel proprio stato e/o nella propria comunità locale, attraverso l’utilizzo di metodologie qualitative che includono focus group ed interviste, strettamente correlate all’indagine dei costrutti legati ai significati del ben-essere di bambini ed adolescenti. La seguente pianificazione di ricerca riflette una cornice di sviluppo ecologico nella concettualizzazione del ben-essere. Nello specifico, la ricerca è stata guidata dai seguenti interrogativi: - cos’è il ben-essere psicologico? - che cos’è, che cosa definisce un ambiente scolastico “salutare”? - quali fattori influenzano lo star bene di bambini ed adolescenti? - qual è il ruolo giocato dalla scuola nella promozione del ben-essere psicologico dei propri allievi? - quali sono le vie effettive attraverso le quali poter promuovere il ben-essere psicologico di bambini ed adolescenti? L’utilizzo di focus group e di interviste individuali ha permesso di esplorare le dimensioni oggetto di indagine. In particolar modo, sessantaquattro studenti di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, sono stati coinvolti in due sessioni di raccolta dei dati. Durante la prima sessione, di focus group, si sono indagati alcuni aspetti di carattere generale relativi al ruolo di supporto di genitori, insegnanti ed amici. In una seconda sessione si è proceduto alla elaborazione di un disegno, l’ecomappa, che potesse fungere da stimolo di partenza per la conduzione di un’intervista individuale riguardante le fonti di stress e di supporto. I focus group sono inoltre stati utilizzati per sondare le opinioni riguardanti le caratteristiche di un ambiente scolastico capace di promuovere il ben-essere degli studenti con trentadue insegnanti e trentadue genitori. Le interviste individuali sono invece state condotte con lo scopo specifico di fare emergere le definizioni di ben-essere psicologico ed hanno coinvolto cinque dirigenti scolastici e cinque psicologi dell’età evolutiva. Le discussioni avvenute durante i focus group, le narrazioni associate alle ecomappe, e le interviste individuali effettuate con i dirigenti scolastici e gli psicologi dell’età evolutiva, sono state audioregistrate e successivamente sbobinate, in modo da poter procedere all’analisi dei testi scritti. I risultati raggiunti dalla ricerca dimostrano soprattutto come l’influenza positiva che una buona relazione con gli insegnanti e con i genitori (intesa come sostegno e presenza di comunicazione non conflittuale), agisca sulla capacità di adattamento scolastico e psico-sociale del bambino e dell’adolescente. Gli esiti della ricerca ci offrono, da questo punto di vista, informazioni che potrebbero tradursi in linee progettuali tali da sollecitare una fattiva collaborazione tra dirigenti, insegnanti, studenti e famiglie, nella costruzione di un ambiente scolastico, in cui si stimoli la libertà d’espressione ed il rispetto reciproco. In questo ambiente gli studenti possono discutere e sentirsi accolti da adulti capaci di rispondere alle domande e ai problemi degli stessi studenti. I dati della ricerca offrono spunti di riflessione riguardanti la possibilità di discutere le condizioni per creare progetti educativi nelle scuole, miranti alla promozione sempre più adeguata del ben-essere degli studenti

Il ben-essere a scuola come nuova frontiera educativa / Cavallo, Alessandra. - (2010 Jul 28).

Il ben-essere a scuola come nuova frontiera educativa

Cavallo, Alessandra
2010-07-28

Abstract

Well-being at school. A new educational challenge Basic education has two main goals: to promote high quality learning outcomes and pupils’ personal growth and well-being. The interrelated nature of learning and well-being is here referred by examining the kind of situations that pupils, teacher, parents, school administrator and psychologist find correlated to students’ well-being during primary and secondary school. This contribution represent the Italian part of a large international project being conducted in countries around the world, under the leadership of Dr. Bonnie Nastasi of Tulane University, USA. The purpose of this international project is to develop definitions of students well-being and healthy schools, based on perspectives of key stakeholders (student, teacher, school, community) within participating countries. The project represents a first step in understanding health of students from a social-cultural perspective and subsequently developing programs to promote well-being of students through individual and ecological change. In order to avoid imposing Western-based notions of mental health, collaborators will conduct formative research to gather data from key stakeholders within participating countries about conceptions of well-being for individuals (children and adolescents) and school and community contexts. The following depiction reflects an ecological and developmental framework for conceptualizing psychological well-being. The goal of this project is to depict the individual and social-cultural factors that influence well-being within specific countries, communities, or cultural groups. This model served as the basis for conducting similar work as we attempted to understand well-being from a culture-specific perspective, within a framework that reflected the person-ecology synergism. Similar to the long-term goals of this project, this earlier work provided the formative research for developing a culture-specific model of students well-being and subsequently developing culture-specific assessment tools and school-based health promotion programming. The research questions are regarding: - What is psychological well-being? - What is a psychologically healthy environment (home, school, community, society)? - What factors influence psychological well-being of children and adolescents? - What are the roles of schools, families, communities, and societies in promoting psychological well-being? - What are effective ways to promote development psychological well-being of children and adolescents in schools? This study involved sixty-four students—primary and secondary grade levels (8 groups of 6-8 each: 4 primary; 4 secondary). Data collection involved two sessions with each small group of six to eight students, the first session concerned a focus group discussion consisted of general questions like: what is expected of children/adolescents your age in school? What is expected of friends your age? What are children/adolescents your age expected to contribute to your community, society, country? Describe a good/ not good parent, describe a good/ not good teacher; questions about emotions and questions about the sources of distress. The second session concerned a Ecomap activity. The purpose of this activity was to talk about the people and events important for the students. For example, in their home, school, community and to do a drawing about their relationships with these people and events. This study also involved thirty-two parents of primary and secondary grade level students (4 groups of 6-8 each: 2 primary; 2 secondary). Data collection activity consisted in one session of focus groups with small groups of parents who have children in primary grades (ages 6-11) and secondary grades (ages 12-17). The purpose of this activity was identifying ideas about children’s well-being, parents expectations for their children, ideas about child rearing, and how parents think schools and families can help to promote children’s well-being. Thirty-two teachers of primary and secondary grade levels were involved (4 groups of 6-8 each: 2 primary; 2 secondary). This session concerned a focus group discussion on teachers ideas about children’s well-being, their expectations for their students, their ideas about disciplining students, and how teacher think schools and families can help to promote children’s well-being. Finally, this research involved five school administrators and five psychologists. This session concerned an individual interviews about issues related to promoting the psychological well-being of children and adolescents. Results show the positive influence of a good relationship with teachers and parents (as a support and presence of positive communication), is acting on the capability to the psycho-social adaptation of child and adolescents. Such information may in fact result in lines as design active collaboration between school administrators, teachers, students and families in building school environment, which stimulate the freedom of expression and mutual respect. In this environment the student may discuss and feel accepted by adults capable of responding to the questions and to the students problems. The research data are also interest for the possibility to use it for create the conditions for educational project in school, aimed at promoting more and more adequate well-being of the students
Il ben-essere a scuola come nuova frontiera educativa Dal punto di vista educativo, è possibile individuare due importanti obiettivi di carattere generale: la promozione di risultati di apprendimento soddisfacenti e lo sviluppo della personalità degli studenti e del loro ben-essere. In questa prospettiva la presente tesi di dottorato, sottolinea l’importanza che le scuole sviluppino progetti di educazione al ben-essere ed alla salute, intesa come occasione formativa tesa a sviluppare e rafforzare pensieri e pratiche che sostengano la tendenza all’equilibrio, delle componenti che concorrono allo sviluppo della personalità degli studenti. Questa ricerca è parte di un più ampio progetto internazionale intitolato: “Promoting Psychological Well-Being Globally”. Tale iniziativa, sviluppata dall’International Iniziative Commitee (Coordinatrice, Bonnie Nastasi), nasce come un vero e proprio tentativo di collaborazione fra diversi ricercatori e psicologi scolastici provenienti da svariate nazioni. L’obiettivo di questo progetto è lo studio delle definizioni di ben-essere a partire dai significati espressi da specifici stakeholders: studenti, insegnanti, genitori, dirigenti scolastici e psicologi dell’età evolutiva. Il progetto vuole rappresentare un primo passo verso la comprensione del ben-essere psicologico degli studenti, in una prospettiva socio-culturale. Tale analisi è di fatto finalizzata allo sviluppo di susseguenti programmi di miglioramento dello star bene degli studenti, attraverso la promozione di cambiamenti individuali ed ecologici (di sistema). Per evitare un’imposizione implicita di nozioni fortemente ancorate ad una dimensione occidentale delle concezioni di ben-essere, i diversi collaboratori si sono impegnati a condurre le proprie ricerche all’interno delle proprie nazioni di residenza avendo cura di cogliere le reali concezioni di ben-essere psicologico di bambini ed adolescenti. Ad ogni partner di ricerca è stato chiesto di raccogliere dati nel proprio stato e/o nella propria comunità locale, attraverso l’utilizzo di metodologie qualitative che includono focus group ed interviste, strettamente correlate all’indagine dei costrutti legati ai significati del ben-essere di bambini ed adolescenti. La seguente pianificazione di ricerca riflette una cornice di sviluppo ecologico nella concettualizzazione del ben-essere. Nello specifico, la ricerca è stata guidata dai seguenti interrogativi: - cos’è il ben-essere psicologico? - che cos’è, che cosa definisce un ambiente scolastico “salutare”? - quali fattori influenzano lo star bene di bambini ed adolescenti? - qual è il ruolo giocato dalla scuola nella promozione del ben-essere psicologico dei propri allievi? - quali sono le vie effettive attraverso le quali poter promuovere il ben-essere psicologico di bambini ed adolescenti? L’utilizzo di focus group e di interviste individuali ha permesso di esplorare le dimensioni oggetto di indagine. In particolar modo, sessantaquattro studenti di scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, sono stati coinvolti in due sessioni di raccolta dei dati. Durante la prima sessione, di focus group, si sono indagati alcuni aspetti di carattere generale relativi al ruolo di supporto di genitori, insegnanti ed amici. In una seconda sessione si è proceduto alla elaborazione di un disegno, l’ecomappa, che potesse fungere da stimolo di partenza per la conduzione di un’intervista individuale riguardante le fonti di stress e di supporto. I focus group sono inoltre stati utilizzati per sondare le opinioni riguardanti le caratteristiche di un ambiente scolastico capace di promuovere il ben-essere degli studenti con trentadue insegnanti e trentadue genitori. Le interviste individuali sono invece state condotte con lo scopo specifico di fare emergere le definizioni di ben-essere psicologico ed hanno coinvolto cinque dirigenti scolastici e cinque psicologi dell’età evolutiva. Le discussioni avvenute durante i focus group, le narrazioni associate alle ecomappe, e le interviste individuali effettuate con i dirigenti scolastici e gli psicologi dell’età evolutiva, sono state audioregistrate e successivamente sbobinate, in modo da poter procedere all’analisi dei testi scritti. I risultati raggiunti dalla ricerca dimostrano soprattutto come l’influenza positiva che una buona relazione con gli insegnanti e con i genitori (intesa come sostegno e presenza di comunicazione non conflittuale), agisca sulla capacità di adattamento scolastico e psico-sociale del bambino e dell’adolescente. Gli esiti della ricerca ci offrono, da questo punto di vista, informazioni che potrebbero tradursi in linee progettuali tali da sollecitare una fattiva collaborazione tra dirigenti, insegnanti, studenti e famiglie, nella costruzione di un ambiente scolastico, in cui si stimoli la libertà d’espressione ed il rispetto reciproco. In questo ambiente gli studenti possono discutere e sentirsi accolti da adulti capaci di rispondere alle domande e ai problemi degli stessi studenti. I dati della ricerca offrono spunti di riflessione riguardanti la possibilità di discutere le condizioni per creare progetti educativi nelle scuole, miranti alla promozione sempre più adeguata del ben-essere degli studenti
ben-essere, educazione, infanzia ed adolescenza
Il ben-essere a scuola come nuova frontiera educativa / Cavallo, Alessandra. - (2010 Jul 28).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
deposito.pdf

accesso aperto

Tipologia: Tesi di dottorato
Licenza: Non specificato
Dimensione 2.71 MB
Formato Adobe PDF
2.71 MB Adobe PDF Visualizza/Apri
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/3423207
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact