Il contributo affronta un aspetto peculiare del lavoro dell’artista Renato Pengo, ovvero la dimensione performativa, che è possibile rintracciare già nelle opere esposte alla mostra “Pengo – Vibrazioni cosmiche”, ma che è presente anche in numerosi altri suoi lavori. Nello specifico, vengono presi in esame sia i lavori fotografici da lui realizzati alla fine degli anni Sessanta sia le performance realizzate dall’artista, andando ad individuare quei fondamentali legami di poetica che percorrono l’opera di Pengo.

Dal corpo al cosmo: la dimensione performativa dell'arte di Renato Pengo

Federica Stevanin
2023

Abstract

Il contributo affronta un aspetto peculiare del lavoro dell’artista Renato Pengo, ovvero la dimensione performativa, che è possibile rintracciare già nelle opere esposte alla mostra “Pengo – Vibrazioni cosmiche”, ma che è presente anche in numerosi altri suoi lavori. Nello specifico, vengono presi in esame sia i lavori fotografici da lui realizzati alla fine degli anni Sessanta sia le performance realizzate dall’artista, andando ad individuare quei fondamentali legami di poetica che percorrono l’opera di Pengo.
2023
Pengo. Vibrazioni cosmiche
978-88-7541-991-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/3506135
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact