Giuseppe Berto e lo spettatore medio