Finitezza, alterità , differenza. Note in margine alla proposta ermeneutica di Mario Ruggenini