Il ruolo dei peptidi natriuretici endogeni negli stati sodioritentivi