Riflessione a margine della seconda edizione della Classificazione Internazionale delle Menomazioni, delle disabilità  e degli Handicap