Similarità genetiche tra le razze di polli Modenese, Romagnola e tre razze Venete. Le similarità genetiche tra cinque razze di polli locali italiane, originarie di diverse regioni, sono state calcolate tramite l'uso di marcatori molecolari di tipo AFLP. Le razze studiate sono la Modenese e la Romagnola native dell'Emilia-Romagna e la Padovana, la Pèpoi e la Robusta Maculata originarie del Veneto. L'analisi, condotta su un totale di 81 animali, ha permesso l'identificazione di 71 marcatori. I risultati ottenuti evidenziano una maggiore similarità genetica tra le due razze emiliane rispetto a quella ottenuta confrontandole con le tre razze venete e ne confermano quindi la diversa origine. Per ciascuna popolazione inoltre è stato calcolato il valore dell’eterozigosità attesa; la Romagnola e la Robusta Maculata presentano i valori più bassi (0,157) mentre quello più alto è detenuto dalla Padovana (0,188). Tali risultati si rivelano utili per studi filogenetici ma soprattutto come strumento per l'impostazione di programmi di conservazione al fine di preservare tale patrimonio genetico.

Genetic similarities among Modenese, Romagnola and three Veneto chicken breeds

DE MARCHI, MASSIMO;BARCACCIA, GIANNI;
2005

Abstract

Similarità genetiche tra le razze di polli Modenese, Romagnola e tre razze Venete. Le similarità genetiche tra cinque razze di polli locali italiane, originarie di diverse regioni, sono state calcolate tramite l'uso di marcatori molecolari di tipo AFLP. Le razze studiate sono la Modenese e la Romagnola native dell'Emilia-Romagna e la Padovana, la Pèpoi e la Robusta Maculata originarie del Veneto. L'analisi, condotta su un totale di 81 animali, ha permesso l'identificazione di 71 marcatori. I risultati ottenuti evidenziano una maggiore similarità genetica tra le due razze emiliane rispetto a quella ottenuta confrontandole con le tre razze venete e ne confermano quindi la diversa origine. Per ciascuna popolazione inoltre è stato calcolato il valore dell’eterozigosità attesa; la Romagnola e la Robusta Maculata presentano i valori più bassi (0,157) mentre quello più alto è detenuto dalla Padovana (0,188). Tali risultati si rivelano utili per studi filogenetici ma soprattutto come strumento per l'impostazione di programmi di conservazione al fine di preservare tale patrimonio genetico.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/1420433
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 2
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 2
social impact