I guai di un paese monoculturale costretto a cambiare