Un modello “blended” di disputa filosofica “a distanza”