Questo lavoro indaga la percezione categorica di intervalli musicali in collegamento con le più recenti conoscenze acquisite sulla struttura della rappresentazione tonale. Nel primo esperimento i soggetti hanno categorizzato come maggiori o minori degli intervalli armonici di terza e di sesta, nei quali la nota superiore variava lungo un continuum. Nel secondo esperimento gli stessi stimoli sono stati valutati per la loro buona intonazione. I risultati hanno evidenziato che la categorizzazione di un intervallo musicale è indipendente dall’importanza dell’intervallo nella gerarchia tonale.

Categorizzazione e valutazione di intervalli musicali.

GRASSI, MASSIMO;BIASUTTI, MICHELE;
2004

Abstract

Questo lavoro indaga la percezione categorica di intervalli musicali in collegamento con le più recenti conoscenze acquisite sulla struttura della rappresentazione tonale. Nel primo esperimento i soggetti hanno categorizzato come maggiori o minori degli intervalli armonici di terza e di sesta, nei quali la nota superiore variava lungo un continuum. Nel secondo esperimento gli stessi stimoli sono stati valutati per la loro buona intonazione. I risultati hanno evidenziato che la categorizzazione di un intervallo musicale è indipendente dall’importanza dell’intervallo nella gerarchia tonale.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/151604
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact