La brutalizzazione della politica tra guerra e dopoguerra