Introduzione. La degenerazione del disco intervertebrale rappresenta una delle principali cause di lombalgia. Sebbene la sua fisiopatologia sia ancora poco chiara, è stato ipotizzato un importante ruolo dei mediatori biochimici dell’infiammazione che potrebbero interagire con alcune sostanze coinvolte nel metabolismo della matrice discale. E’ stata studiata la glicoproteina YKL-40 come molecola coinvolta nel rimodellamento tissutale e come marcatore di turnover cartilagineo. Essa viene prodotta da vari tipi cellulari, soprattutto condrociti attivati. Scopo dello studio. Investigare la presenza nelle colture di disco intervertebrale di YKL-40 e la sua correlazione con alcune molecole coinvolte nel processo infiammatorio, quali ossido nitrico (NO) e cicloossigenasi-2 (COX-2). Pazienti e Metodi. Sono stati studiati 19 pazienti (15 maschi e 4 femmine; età media 45 anni, range 19-75) sottoposti ad intervento chirurgico per ernia discale lombare L4-L5 o L5-S1. I campioni ottenuti sono stati posti in coltura ed incubati per 72 ore. Nei supernatanti sono stati dosati YKL-40 (ELISA, Metra Biosystems, USA), COX-2 (Assay Designs, Inc, USAl) e NO (reazione di Griess). E’ stata inoltre eseguita l’analisi istologica con colorazione ematossilina/eosina per verificare la presenza di cellule infiammatorie. Risultati. YKL-40 è risultato dosabile in tutti i campioni analizzati. La concentrazione media (+/-SD) è stata di 1.54+/-1.29 ng/ml/mg normalizzata per il peso secco del preparato. I livelli di COX-2 and NO sono stati rispettivamente di 25.25 +/-11.42 pg/ml/mg e 0.13+/-0.18 microM/mg. E’ stata evidenziata una correlazione positiva di YKL-40 sia con COX-2 (r=0.579, p<0.05) sia con NO (r=0.509, p<0.05). L’analisi istologica non ha dimostrato la presenza di infiltrato flogistico nella maggior parte dei campioni. Conclusioni. La presenza di YKL-40 in tutti i dischi analizzati e la sua correlazione con COX-2 e con NO avvalorano l’ipotesi di un coinvolgimento della componente infiammatoria con quella metabolica della matrice del disco intervetebrale. Inoltre, la quasi totale assenza di infiltrato flogistico nei campioni da noi analizzati suggerisce un ruolo attivo del condrocita nella patogenesi della degenerazione discale e nel dolore lombare ad essa associato.

Produzione di YKL-40 e rapporti con ossido nitrico e ciclossigenasi-2 nelle colture di disco intervertebrale di pazienti affetti da ernia discale lombare.

POZZUOLI, ASSUNTA;ALDEGHERI, ROBERTO;PUNZI, LEONARDO
2006

Abstract

Introduzione. La degenerazione del disco intervertebrale rappresenta una delle principali cause di lombalgia. Sebbene la sua fisiopatologia sia ancora poco chiara, è stato ipotizzato un importante ruolo dei mediatori biochimici dell’infiammazione che potrebbero interagire con alcune sostanze coinvolte nel metabolismo della matrice discale. E’ stata studiata la glicoproteina YKL-40 come molecola coinvolta nel rimodellamento tissutale e come marcatore di turnover cartilagineo. Essa viene prodotta da vari tipi cellulari, soprattutto condrociti attivati. Scopo dello studio. Investigare la presenza nelle colture di disco intervertebrale di YKL-40 e la sua correlazione con alcune molecole coinvolte nel processo infiammatorio, quali ossido nitrico (NO) e cicloossigenasi-2 (COX-2). Pazienti e Metodi. Sono stati studiati 19 pazienti (15 maschi e 4 femmine; età media 45 anni, range 19-75) sottoposti ad intervento chirurgico per ernia discale lombare L4-L5 o L5-S1. I campioni ottenuti sono stati posti in coltura ed incubati per 72 ore. Nei supernatanti sono stati dosati YKL-40 (ELISA, Metra Biosystems, USA), COX-2 (Assay Designs, Inc, USAl) e NO (reazione di Griess). E’ stata inoltre eseguita l’analisi istologica con colorazione ematossilina/eosina per verificare la presenza di cellule infiammatorie. Risultati. YKL-40 è risultato dosabile in tutti i campioni analizzati. La concentrazione media (+/-SD) è stata di 1.54+/-1.29 ng/ml/mg normalizzata per il peso secco del preparato. I livelli di COX-2 and NO sono stati rispettivamente di 25.25 +/-11.42 pg/ml/mg e 0.13+/-0.18 microM/mg. E’ stata evidenziata una correlazione positiva di YKL-40 sia con COX-2 (r=0.579, p<0.05) sia con NO (r=0.509, p<0.05). L’analisi istologica non ha dimostrato la presenza di infiltrato flogistico nella maggior parte dei campioni. Conclusioni. La presenza di YKL-40 in tutti i dischi analizzati e la sua correlazione con COX-2 e con NO avvalorano l’ipotesi di un coinvolgimento della componente infiammatoria con quella metabolica della matrice del disco intervetebrale. Inoltre, la quasi totale assenza di infiltrato flogistico nei campioni da noi analizzati suggerisce un ruolo attivo del condrocita nella patogenesi della degenerazione discale e nel dolore lombare ad essa associato.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11577/1562666
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact