Il lavoro muove dalla sentenza con cui le sezioni unite della Corte di Cassazione hanno affermato il principio per cui sul debitore graverebbe la prova del proprio adempimento, essendo il creditore onerato della sola prova del credito e dell'allegazione dell'inadempimento debitorio. La soluzione viene criticata evidenziando come la prova del danno e la prova della causalità, senz'altro addossate al creditore, implicano anche una prova dell'inadempimento debitorio. Di qui una soluzione in prospettiva omogena a quella comunemente accettata in materia di responsabilità extracontrattuale, nel segno di una auspicabile unificazione dei due regimi di responsabilità.

Inadempimento e oneri probatori

MAGGIOLO, MARCELLO
2006

Abstract

Il lavoro muove dalla sentenza con cui le sezioni unite della Corte di Cassazione hanno affermato il principio per cui sul debitore graverebbe la prova del proprio adempimento, essendo il creditore onerato della sola prova del credito e dell'allegazione dell'inadempimento debitorio. La soluzione viene criticata evidenziando come la prova del danno e la prova della causalità, senz'altro addossate al creditore, implicano anche una prova dell'inadempimento debitorio. Di qui una soluzione in prospettiva omogena a quella comunemente accettata in materia di responsabilità extracontrattuale, nel segno di una auspicabile unificazione dei due regimi di responsabilità.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/1562976
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact