Recensione a S. Hilal, A. Petti, Senza stato una nazione