La sfida: un modello educativo-pedagogico?