L'articolo illustra la problematica delle deroghe alla applicazione dei diritti umani nel sistema della Convenzione europea del 1950 in una controversia in cui la Corte di Strasburgo ha dovuto pronunciarsi su un caso già affrontato dai giudici inglesi, concludendo peraltro in senso conforme. Oltre al tema dello stato di emergenza, emerge quello del rapporto tra giudice internazionale e giudice interno e della potenziale disomogeneità delle rispettive interpretazioni delle clausole convenzionali.

Habeas corpus e terrorismo internazionale: tra i Law Lords e i giudici di Strasburgo cooperazione o competizione?

DE STEFANI, PAOLO
2009

Abstract

L'articolo illustra la problematica delle deroghe alla applicazione dei diritti umani nel sistema della Convenzione europea del 1950 in una controversia in cui la Corte di Strasburgo ha dovuto pronunciarsi su un caso già affrontato dai giudici inglesi, concludendo peraltro in senso conforme. Oltre al tema dello stato di emergenza, emerge quello del rapporto tra giudice internazionale e giudice interno e della potenziale disomogeneità delle rispettive interpretazioni delle clausole convenzionali.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.
Pubblicazioni consigliate

Caricamento pubblicazioni consigliate

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11577/2377579
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact