La comprensione del testo in giovani e anziani: un'abilità  stabile?